Przejdź do treści

Najpopularniejsze parki polecane przez lokalnych mieszkańców

National Park
“National Park, Mountains, lakes, skiing. The Sila occupies part of the provinces of Cosenza, Crotone and Catanzaro, and is divided into the sub-ranges Sila Greca, Sila Grande and Sila Piccola”
  • Poleca 32 lokalnych gospodarzy
Park
“Di notevole valore escursionistico e paesaggistico la Riserva Naturale Regionale delle Valli Cupe con i suoi canyon, monoliti, alberi secolari e le cascate dei fiumi Campanaro e Crocchio. Il Canyon Valli Cupe unico in Europa nel suo genere e custodisce la rarissima felce bulbifera.Gli altri canyon sono Melissano, Inferno, Gole del Crocchio, Catoie-Barbaro e Raga. Il monolito più importante è dopo Pietra Aggiallu alto circa 18 metri è quello di Misorbo . Gli alberi secolari sono il Gigante Buono di quasi 9 metri di circonferenza, il Gigante Greco e i Giganti di Cavallopoli . Tra le innumerevoli cascate si annoverano le cascate Campanaro, Rupe, Allori, Salice, Muschi, Chiusa, Chiusetta, Rovetto, San Basile, Crocchio, Cavallopoli e quella dell'Inferno che con le sue profonde gole e i suoi vetusti platani orientali è ritenuta una delle più suggestive. Tra le emergenze storico-archeologiche si ricordano il Monastero dei santi Tre Fanciulli e l'antica città di Barbaro di antichissima fondazione e legata al Paldino Orlando e a tutto il ciclo carolingio.”
  • Poleca 8 lokalnych gospodarzy
Bar plażowy
“Kite surfing, for pros and beginners cool atmosphere, friendly staff and instructors”
  • Poleca 13 lokalnych gospodarzy
Park
“Un bellissimo parco ricco di esemplari di piante e animali nel centro di Catanzaro Città”
  • Poleca 6 lokalnych gospodarzy
Outdoors & Recreation
“Tra l'Aspromonte e la Sila si trova il Parco Regionale delle Serre, area naturale protetta. Il Parco è percorso da due lunghe catene montuose, da grandi boschi e da corsi d'acqua con cascate altissime. La geografia del territorio ha custodito l’ecosistema naturale grazie alla presenza di diverse montagne, contrapposte l’una all’altra, scavate da gole scoscese e sinuose, conservando dunque uno stato di mantenimento ottimale. L’ambiente, infatti, è stato investito da un lentissimo processo di trasformazione, tanto che l’eco-sistema oggi esistente è assolutamente simile a quello formatosi in epoca storica. Si può difatti asserire che il territorio offre opportunità ambientali molto varie, tra cui alcune praticamente perfette dal punto di vista eco-sistemico. Il parco, per la varietà di ambienti naturali, viene suddiviso in cosiddette zone, in modo che si applichino, a seconda della superficie interessata, diverse misure di tutela e salvaguardia del territorio Il paesaggio delle Serre costituisce uno dei più multiformi complessi forestali della Calabria, grazie alla caratterizzazione di versanti e rilievi coperti da vaste estensioni di bosco. Le formazioni boschive presenti sono: la macchia mediterranea, situata prevalentemente nelle zone più basse; i castagneti, presenti a quote più alte; infine le faggete e le abetine, che rivestono fino alla sommità tutti i maggiori rilievi, in un settore che per l'imponenza del soprassuolo arboreo, la ricchezza faunistica e la presenza di numerosi ruscelli, appare di rara bellezza. Le specie vegetali che predominano nel territorio sono: castagno (retto a fusto alto nelle zone migliori ed a ceduo nelle altre), Pino laricio, Ontano comune, Ontano napoletano (in fustaie spontanee che ricoprono tutte le parti vallive, le zone più fresche e gli alvei fluviali), Faggio e Abete bianco (specie di grande valenza naturalistica presente a gruppi e a boschi puri e misti più o meno estesi nelle zone più alte e fredde), Leccio, Pioppo bianco, Pioppo tremulo, Tasso, Salice comune, Acero comune Robino (più sporadico nelle zone più basse). L’aspetto faunistico più rilevante del Parco delle Serre è la presenza del lupo, specie rappresentativa che ha scelto e riconquistato il territorio dopo decenni di assenza. Altrettanto rara e importante è la presenza dell’istrice. Altro fondamentale protagonista della fauna delle Serre è il Gatto selvatico. L’attrazione di una terra affascinante si manifesta anche attraverso una produzione artigianale che ammalia i visitatori e che si coniuga perfettamente con le richieste degli stessi.”
  • Poleca 2 lokalnych gospodarzy
Park
“Grande parco dell'antica famiglia Nobiliare Gagliardi. Vecchi sentieri e labirinti. Fontane,panorama e area ricevimenti dell'epoca. Svariate tipologie di alberi e fiori.”
  • Poleca 2 lokalnych gospodarzy
Park
“Al tramonto effettivamente rende. Siediti vicino al cannone e sogna di quando i "Borboni"andavano in ritirata lungo la pianura della "Costa degli Dei" da Tropea a Pizzo Calabro. Come avrebbe potuto vederla la scena della Truppa massa nera che si muove, il Garibaldi. Ottime foto. Panorama suggestivo, con la Baia della Rocchetta di Briatico, le insenature varie del golfo di Sant'Eufemia,ed il porto turistico di Vibo Marina. Se portate il cannocchiale potete vedere ciò che resta della vecchia infrastruttura della SIR che si insinua nel mare per 250 m, in basso sulla costa a destra. Vicino Lamezia Terme. Stromboli protagonista di fronte a quell'ora.”
  • Poleca 1 lokalny gospodarz
Park
“da visitare il Giardino Botanico ed il Parco avventura fantastico per adulti, ragzzi e bambini”
  • Poleca 1 lokalny gospodarz
Rozrywka ogólna
Campground
  • Poleca 2 lokalnych gospodarzy
Ogródek
“Un luogo unico a Soverato, il giardino botanico Santicelli da cui si può godere una vista unica sull'intero golfo di Squillace”
  • Poleca 2 lokalnych gospodarzy
Park
“Wer noch einen Urwald in Europa sehen möchte, der sollte es nicht verpassen den Monte Gariglione zu besuchen. Wölfe wird man kaum zu Gesicht bekommen aber vorstellen kann man sie sich alleweil.”
  • Poleca 1 lokalny gospodarz